No all‘iniziativa estrema sugli alloggi

L'iniziativa dell'associazione inquilini richiede, tra le altre cose, una quota del 10% per gli appartamenti di proprietà di committenti di immobili di utilità pubblica e diritti di prelazione statale per i fondi di proprietà privata e della Confederazione.

Burocrazia statale dannosa

Questo massiccio intervento statale è veleno per il mercato immobiliare svizzero. I costi aggiuntivi di almeno 120 milioni di franchi all'anno si traducono in prestazioni a favore di pochi inquilini in cooperative d’alloggio, molti dei quali non hanno nemmeno bisogno di un appartamento a prezzo ridotto. La stragrande maggioranza paga il conto per dei privilegi arbitrari attraverso tasse e affitti più elevati.

Insieme contro l’iniziativa dell’associazione inquilini

Un'ampia alleanza politica di esponenti di PBD, PEV, PLR, PPD, PVL e  UDC uniti a Consiglio federale e Parlamento, respinge l'iniziativa dell'associazione inquilini e il 9 febbraio si oppone all'inizio della statalizzazione del mercato immobiliare.

Manifesti e flyer

Desidero affiggere manifesti sulla mia proprietà e distribuire volantini tra i miei conoscenti.

Quantità
Quantità
Quantità
Quantità

I suoi dati

Rimanere sempre aggiornati – abbonandosi ora alla nostra Newsletter!

Informazioni relative all'iscrizione alla Newsletter

I suoi dati non verranno inviati a terzi e verranno utilizzati unicamente per l'invio della Newsletter.

Sostenere adesso